Dal questionario al referto della corte dei conti sull’informatica pubblica.

<< Non si era mai registrata una partecipazione così importante su un’iniziativa simile fino ad ora>>, mi riferisco al questionario della corte dei conti sulla digitalizzazione, su un tema ancora tanto sottovalutato da dirigenti e politica locale; l’informatica pubblica. 

Altre volte si era tentato di far compilare un questionario con carta intestata AGID , ma con scarsi risultati. Sarà forse per la carta intestata della Corte dei conti ?

 << SE SCRIVE LA CORTE DEI CONTI ALLORA SARÀ’ IMPORTANTE>>

Infatti, circa il 90 per cento delle PA italiane hanno risposto e compilato il “questionario di rilevamento” denominato “Questionario per la valutazione dello stato di attuazione del piano triennale per l’informatica nella PA”….

Ma torniamo sul tema, andiamo al sodo cerchiamo di capire perché questa indagine.

La corte dei conti che sappiamo avere un ruolo di controllo o vigilanza in materia fiscale sulle entrate e spese pubbliche all’interno del bilancio dello stato in tema, di finanza pubblica e, visto che ad oggi vengono investiti oltre 5 miliardi di euro anno sotto la voce “informatica” ,  la corte dei conti è, oggi come non mai, sempre più presente.

La digitalizzazione nasce dall’esigenza di razionalizzare i processi amministrativi, e facilitare dipendenti e cittadini, tuttavia,  oggi l’ esigenza di riduzione o, ancor meglio , spendere in modo più intelligente i soldi pubblici su questo tema è fondamentale.

di seguito due contributi video

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *