Poddy: la soluzione digitale per non mandare in banca rotta il tuo Comune a causa delle spese energetiche.

Questo non è un articolo di blog come tutti gli altri. Se riuscirai a leggere tutto il contenuto, ti assicuro,  sarà per te un’occasione di riflessione riguardo il digitale ed il suo utilizzo nella nostra amata e odiata Pubblica Amministrazione.

Oggi non si parla di norme, Niente C.A.D, decreti attuativi o altro. 

 

 

Qui ora si parla di una procedura informatica che mi ha visto coinvolto in qualità di coautore; la procedura l’abbiamo battezzata “Poddy”. 

Si tratta di un sistema digitale che gestisce i dati ricevuti attraverso la fattura elettronica (XML) e li organizza al fine di renderti la vita più facile e meno rischiosa nella gestione. 

Sicuramente starai pensando: <<Ma di cosa parli? Rischiosa? Cosa intendi, spiegati meglio!>>

Si mi spiegherò meglio dopo, adesso però, devo prima raccontarti una cosa.

Conosci sicuramente Henry Ford, poco fa prima di scrivere questo articolo, stavo sbirciando su Wikipedia la sua storia, ti riassumo brevemente i qualcosa.

Fu uno dei fondatori della Ford Motor Company, società produttrice di automobili, ancora oggi una delle maggiori del settore negli Stati Uniti e nel mondo. 

Figlio di agricoltori di origine irlandese, nel 1888 si trasferì a Detroit dove venne assunto dalla società d’elettricità di Thomas Edison, uno dei padri della lampadina. 

Durante il tempo libero si dedicò alla costruzione di un’automobile con il motore a combustione interna inventato da Karl Benz e Gottlieb Daimler pochi anni prima. Il primo prototipo di quadriciclo costruito da Ford, nel garage della propria abitazione, fu sperimentato su strada il 4 giugno 1896.

Siamo in un momento della storia in cui tutti camminavano in carrozza per spostarsi da una città e all’altra. 

Lui aveva un sogno. Far diventare l’auto un bene di tutte le famiglie, in altre parole voleva che una famiglia con reddito medio-basso poteva acquistarla, quindi da visionario innovatore realizzò tutto ciò, dimostrando che  la tecnologia era pronta per dare a basso costo un’auto a tutte le famiglie Americane.

Mi ha sempre colpito una delle sue Frasi più celebri:

“Se avessi chiesto ai miei clienti cosa volevano,

mi avrebbero risposto: “un cavallo più veloce”. 

Quello che fece Henry Ford aver capito che il momento era maturo, sostituire i cavalli da un motore a scoppio.

Oggi viviamo lo stesso momento. Prima, ai tempi di Ford, l’innovazione era nel campo della meccanica, oggi sono invece nella sfera dei bit, banche dati, ed informazioni digitali.

L’Ing. Miriam Miceli, che ha supervisionato e coordinato il team di sviluppo, più volte si è espressa cosi

“La procedura Poddy possiede un’altra visione dei dati,
la fattura elettronica non è un PDF, è molto di più …”

La fattura elettronica è un informazione certificata di un pacchetto di dati.

L’accelerazione che abbiamo avuto nel mondo dell’informatica ha visto innovazioni su innovazioni.

Piccolo inciso per gli addetti ai lavori:

“Siamo passati velocemente da un mondo
fatto da Mysql ad un mondo fatto da XML.”

Eccoci al punto. Oggi parlo di Poddy, come ti dicevo all’inizio, procedura informatica innovativa. Poddy ‘è un XML manager che importando i dati di fattura elettronica in formato XML ha tutte le funzioni per gestire l’archivio digitale, dei consumi, delle posizioni geografiche dei punti di prelievo dell’energia elettrica.

Chi vive tutti i giorni la gestione del “pagare le bollette” dentro un ente, sa benissimo che si tratta di un grosso problema. Molti Enti hanno oltre 50 P.O.D. (comunemente chiamati contatori)  da gestire di conseguenza in una anno questo si traduce nel dover gestire 600 bollette, fatture, 600 controlli di congruità che spesso non viene fatta.

Quanto è rischioso non verificare i consumi in un Ente Pubblico? Quanto è rischioso non pagare una bolletta per un Ente Pubblico? Etc, etc .

Nasce la soluzione digitale per non mandare in banca rotta il tuo Comune a causa delle spese energetiche.

 clicca qui  www.poddy.it 

Perchè ?

Gestire in digitale i pagamenti, il controllo la banca dati dei consumi ti evita di 

  1. Avere accesso immediato ai consumi per singolo P.O.D.
  2. Gestire più velocemente il pagamento e le liquidazioni prima che i ritardi nei pagamenti producano oneri aggiuntivi.
  3. Evidenzia consumi “sospetti” nei consumi di energia elettrica.
  4. Crea una banca dati probatoria per possibili opposizioni a fatture di conguaglio errate.

Il digitale ci migliora la vita, Poddy elimina la carta all’interno dell’ufficio che si occupa del pagamento delle utenze elettriche che oggi hanno un gran peso nel bilancio di qualsiasi Ente Pubblico.

Poddy è la procedura informatica per i comuni virtuosi ! Fine dello spot pubblicitario! Ma felice di farlo!

Tutto qua e buon cielo sereno,

 clicca qui  www.poddy.it

 

 

 

Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *