PagoPa: Sei in ritardo e non sai come fare? Ecco un piccolo aiuto

pagopa

In ritardo ad  inviare la lettera di adesione per il servizio PAGOPA ?

Allora ti do una mano. Di seguito ti elenco le domande ricorrenti poste all’Agenzia Digitale Per L’Italia, e le relative risposte.

Istruzioni per l’adesione al nodo dei pagamenti

(risposte a cura di AgID)

Q: Il fac-simile della richiesta di adesione deve essere inviata su carta intestata dell’Ente o va bene il modello già predisposto dall’Agenzia?

A: carta intestata dell’ente.

_______________________________

Q: Buongiorno, vorrei porre il seguente quesito: è possibile aderire direttamente o viceversa entro il 31/12/2015 e in un secondo momento cambiare modalità?

A: si l’adesione può essere successivamente modificata o implementata

_______________________________

Q: Siamo un fornitore di Pubblico servizio, ma non siamo PA. L’adesione può avvenire con il modulo presente sul sito dell’AgID? (quel modulo prevede il codice IPA, che non possiamo avere)

A: il modello è lo stesso e l’IPA è obbligatorio per le PA

_______________________________

Q: Come Camera di Commercio, l’adesione è prevista tramite Unioncamere nazionale oppure ogni singola camera?

A: si Unioncamere ha integrato “Impresa in un giorno” con il sistema pagoPa. Si pone come intermediario per tutte le PA  

Q: sarebbe utile avere dei dettagli precisi sui soggetti obbligati ad aderire e quelli che possono aderire opzionalmente. Ad esempio le ASP (ex IPAB) sono soggetti che possono aderire opzionalmente?

A: l’obbligo è su tutti quei soggetti che erano già stati obbligati nello scorso anno alla fatturazione elettronica.

_______________________________

Q: Esiste un elenco degli intermediari qualificati?

A: Verrà pubblicato.

_______________________________

Q: Buongiorno, chiedo in caso di adesione con intermediario chi deve redigere ed inviare il piano?

A: l’intermediario di norma.

_______________________________

Q: Volevo capire meglio il ruolo del referente dei pagamenti per la PA, è un tecnico informatico o qualcuno che si occupa di contabilità (Ragioneria)?

A: un soggetto che è capace  di operare e capace di interfacciarsi con AgID. Un ruolo tecnico di un soggetto che deve operare per l’adesione al nodo.

_______________________________

Q: Gli enti pubblici economici, non ricompresi nell’elenco ISTAT, possono aderire a PagoPA, senza obbligo di FatturaPA?

Che codice IPA occorre indicare?

A: PagoPA è aperto anche in via facoltativa. IPA è obbligatorio per chi è obbligato al nodo .

_______________________________

Q: il referente tecnico dei pagamenti puo essere piu di una persona. (ad esempio per adesione indiretta può essere una persona dell’intermediario e una dell’ente)?

A: no uno in caso anche persona giuridica: la delega è a un soggetto.

_______________________________

Q: è possibile modificare il numero servizi da attivare nel corso del tempo?

A: si l’adesione è graduale e gestibile nel tempo. Si può fare, rinviando l’elenco completo di tutti i servizi. _______________________________

Q: E’ possibile nominare più soggetti come Partner tecnologico?

A: sì ma su template diversi per la nomina dei successivi partner. _______________________________

Q: quindi non c’è una scadenza per la presentazione della domanda in forma diretta?

A: sì, è il 31.12.

_______________________________

Q: nel caso di pagamenti alcuni servizi sono gestiti da un ente di riscossione, altri direttamente su proprio conto da parte del cittadino: qui si possono avere e dunque fare due adesioni o tutti i pagamenti devono essere ricondotti ad un’unica modalità?

A: sono necessarie due adesioni.

_______________________________

Q: l’Ente intende utilizzare un intermediario, a livello Regionale o Nazionale esiste un elenco al quale accedere per la scelta?

A: l’elenco sarà pubblicato nei prossimi giorni.

_______________________________

Q: chi può svolgere il ruolo di “Partner Tecnologico”?

A: chi ha una porta di dominio equivalente come richiesta da AgID. In teoria tutto il libero mercato.

_______________________________

Q: Per i crediti non attesi come avviene la generazione dello IUV?

A: viene generata nel momento in cui il cittadino richiede di eseguire il pagamento.

_______________________________

Q: Come possiamo fare in queste condizioni a definire un piano di attivazione, e quindi a rispettare le scadenze?

A: il piano di attivazione lo potete compilare con il supporto di AgID rivolgendovi a attivazionepagopa@AgID.gov.it. _______________________________

Q: l’adesione quindi va fatta entro il 31/12?

A: si.

_______________________________

Q: in caso non si effettua l’adesione quale sono le conseguenze?

A: sanzioni amministrative ai dirigenti responsabili secondo le norme del CAD.

_______________________________

Q: un ente creditore può indicare (nella lettera di adesione) un Intermediario che ha iniziato la fase di qualificazione/accordo con AgID, ma non l’ha ancora terminata?

A: si, se ha sottoscritto l’intermediario l’accordo con AgID.

_______________________________

Q: buongiorno, domanda tecnica: nel caso in cui la PA richiedente si affidi ad un partner/intermediario tecnologico che ha già testato e validato il proprio sistema e la sua interconnessione al nodo SPC, il piano di attivazione è comunque svolto per intero?

A: no, è costituito da un sottoinsieme di attività.

_______________________________

Q: come comportarsi in caso di pagamenti spontanei da parte dei cittadini (esempio come comportarsi in caso di contributi volontari (esempio donazioni spontanee)?

A: inserire il servizio su piattaforma dell’ente per creare lo IUV relativo.

_______________________________

Q: esiste un piano di comunicazione per i cittadini? Mi spiego: c’è un momento in cui i cittadini abbiano la percezione di questo cambiamento? Inoltre: c’è un obbligo per la PA di dare notizia dell’adesione al Nodo sul sito istituzionale?

A: esiste un logo ad hoc che comunica l’adesione da parte dei PSP o delle PA.

_______________________________

Q: le scuole devono fare l’iscrizione con l’intermediario o sono già iscritte dal MIUR?

A: vedi circolare del 1 dicembre 2015. Non devono fare adesione se aderiscono al sistema PagoinRete.

_______________________________

Q: abbiamo due sistemi informativi per la gestione di due diverse tipologie di entrate: possiamo integrarli indipendentemente nel nodo? Sono attivabili due Porte di dominio per lo stesso ente oppure dobbiamo attivare una sola PDD e condividerla tra i software?

A: sì l’adesione è gestibile dalla PA.

_______________________________

Q: come Camera di Commercio, oltre quello che è “Impresa in un giorno” oppure registroimprese.it gestiti tramite UNIONCAMERE e Infocamere, abbiamo servizi erogati direttamente sui siti web. Dobbiamo aderire sia indirettamente che direttamente?

A: deve decidere la PA. Si possono cumulare diverse modalità di adesione, diversi intermediari e diversi partner. La PA deve capire come muoversi e come e se farsi aiutare da terzi.

_______________________________

Q: un ente creditore può aderire specificando che l’intermediario sarà nominato in seguito?

A: no

_______________________________

Q: si richiede conseguente di altro genere? Cioè se facciamo l’adesione a Gennaio che succede?

A: sono in esame altre disposizioni sanzionatorie.

_______________________________

Q: in seguito all’adesione di una PA al nodo dei pagamenti, rimane per i cittadini la possibilità di pagare presso la Tesoreria nei modi consueti?

A: Certamente. I pagamenti elettronici si affiancano, ma non sostituiscono i pagamenti tradizionali. Si chiarisce che non è però più possibile delegare il tesoriere all’attività di incasso extra nodo se non per il servizio di cassa, ossia per chi si reca presso lo sportello della tesoriere.

_______________________________

Q: se ci si vuole affidare ad un intermediario (la regione ad esempio), e l’intermediario è già accreditato, dobbiamo lo stesso mandare la lettera di adesione ad AgID specificando l’intermediario? Se no, cosa dobbiamo fare entro il 31/12?

A: si la lettera è obbligatoria, salvo che la regione non vi dica diversamente per l’attività che ha già fatto con noi.

_______________________________

Q: dalla cartina del territorio Nazionale sembrerebbe che la Regione Sicilia non ha aderito è realmente così?

A: si.

_______________________________

Q: il nodo dei pagamenti prevede anche il pagamento della marca da bollo quando richiesta per il servizio specifico? Con che modalità?

A: Si. Per le modalità rimando al documento monografico pubblicato sul sito.

_______________________________

Q: un Comune aderente per i pagamenti SUAP di fatto risulta quindi già aderente con la modalità 1 con un intermediario. Il medesimo Comune può quindi ricorrere ad un altro Partner tecnologico per attivare la seconda modalità 1 con altri tributi?

A: Si deve farlo per gli altri servizi diversi da SUAP – Impresa in un giorno.

_______________________________

Q: E’ possibile che un Ente creditore per sopperire alle spese necessarie per il partner tecnologico possa finanziare le stesse con una commissione ad operazione di pagamento di cui l’utente pagatore si farà carico, ossia è legale una cosa del genere?

A: no.

_______________________________

Q: Un EC che volesse aderire senza intermediario si troverebbe a comunicare direttamente con il nodo. Questa interazione può avvenire solo tramite web services (SOAP) oppure AGID fornisce strumenti di più alto livello?

A: no, l’interazione è in modalità di cooperazione applicativa SPC.

_______________________________

Q: non mi è chiaro chi genera l’identificativo unico di pagamento. Ovvero: è un identificativo unico nell’ambito dell’ente creditore o nell’ambito generale del nodo (cioè nazionale)? Nel secondo caso come si fa ad ottenerlo?

A: lo IUV è univoco a livello di ente creditore.

_______________________________

Q: il bonifico del PSP è cumulativo di più pagamenti o è in corrispondenza univoca con il pagamento del cittadino?

A: il PSP può scegliere una delle 2 modalità previste.

_______________________________

Q: il pagamento continuativo tramite SEPA Direct Debit (SDD) è previsto? Si potranno ad esempio convenzionare addebiti continuativi (es mense scolastiche, rate RSA…ecc.)?

A: è una modalità non ancora attiva. E’ stato avviato un GdL che concluderà i lavori nei primi mesi del 2016.

_______________________________

Q: data l’obbligatorietà, c’è un costo massimo caricabile sul cittadino per utilizzare un singolo canale di pagamento? c’è un costo per la PA il servizio “intermediato”?

A: cadauno paga il suo. Le amministrazioni non possono più ribaltare costi. Sostengono in proprio il costo per implementazione e poi incassano senza convenzioni per la materia degli incassi ma solo semmai per l’intermediazione o il partner che li aiuta.

_______________________________

Q: esiste un elenco degli intermediari tecnologici già iscritti?

A: si verrà pubblicato a brevissimo.

_______________________________

Q: AgID intende obbligare tutte le PA ad aderire con tutte e tre le modalità ( 1/2/3 )???

A: si, vedi faq su sito AgID.

_______________________________

Q: gli Ordini professionali sono obbligati all’adesione a PagoPA?

A: sono obbligate tutte le organizzazioni che l’anno scorso sono state obbligate ad aderire al sistema di fatturazione elettronica.

_______________________________

Q: Considerato che siamo in fase di cambio tesoreria, chiediamo se possiamo aderire indirettamente e poi nel 2016 comunicare il cambio del partner tecnologico?

A: l’adesione può subire modifiche e aggiornamenti.

_______________________________

Q: Come verranno emessi i dati dei pagamenti per i cittadini?

A: Attraverso un avviso di pagamento che contiene il codice IUV.

_______________________________

Q: Il piano di attivazione deve essere presentato in ogni caso entro il 31 Dicembre o anche successivamente?

A: Entro 30 giorni dall’invio della Lettera di adesione.

_______________________________

Q: nel caso di un Comune, il Sindaco, per la sottoscrizione, deve essere autorizzato con delibera di Giunta nella quale viene definita anche la modalità di adesione (in proprio o con partner)?

A: dipende dalla PA, AgID non chiede copia della delibera se esiste.

_______________________________

Q: sarebbe interessante potersi confrontare con le scuole che stanno sperimentando PagoinRete. E’ previsto?

A: contattare il MiUR

Facebook